Testata

 

 

Cod Art 00S15 | Rev 01 del 18 Set 10| Data 02 Apr 09 | Autore G.Marcello

LA CERNIA BRUNA

NOME SCIENTIFICO: Epinephelus marginatus (Lowe, 1834)

NOME VOLGARE: Cernia bruna

CARATTERISTICHE: colore bruno con macchie più chiare, colore che tende a diventare più scuro con l’età. Caratteristiche le macchie chiare attorno l'occhio. La bocca è ampia, più sporgente nella parte inferiore rispetto alla superiore (è una carratteristica tipica del genere Epinephelus); la pinna caudale è arrotondata. Dopo i 10 anni di età le femmine cambiano sesso per divenire maschi. Pelle e branchie parassitate rispettivamente dai Copepodi Caligus serrani e Cycnus gracilis, Hatschekia cerniae e da numerosi trematodi.

Cernia brunaDIFFUSIONE: fondali rocciosi da 10 a 150 metri di profondità. La specie, come molti altri Serranidi è in pericolo di estinzione ed è inserita nella LISTA ROSSA DELLA IUCN. Per questi motivi sono omesse le ricette di tutte le specie per le quali si sconsiglia altamente il consumo. In Italia ma non solo, alcuni esemplari si trovano solo nelle Aree Marine Protette (AMP), mentre sono scomparse al di fuori delle stesse aree. L'unica popolazione Mediterranea sopravvissuta si trova a sud della Spagna e lungo le coste del Nord Africa. In Italia si trova comunemente nelle acque del Parco dell'Asinara, alle Tremiti, seppur meno frequentemente, e in altre località protette.

PESCA: palangari di profondità, reti a strascico e con tremagli.

 

Cernia al forno- per 4 persone -

Biologiamarina.eu omette le ricette di pesci e altri animali marini in pericolo di estinzione.

PROFILO NUTRIZIONALE

g/100 g di parte edibile fresca

Grammi *

Parte edibile
Acqua
Proteine
Lipidi
Carboidrati
Calcio (mg/100g)
Ferro (mg/100g)
Fosforo (mg/100g)

-
-
17.2
2.0
-
45.0
0.3
128