BiologiaMarina.eu

 

 

Cod Art 00S25 | Rev 01 del 25 Nov 10 | Data 11 Mag 09 | Autore Guadagnino Marcello

 

   

 

IL PAGELLO (con ricetta)

NOME SCIENTIFICO: Pagellus erythrinus (Linneo, 1758)

NOMI VOLGARI, VERNACOLARI E STRANIERI: pagello, fragolino (Ita), arboleto, arboletto (Marche), arboreto (Abruzzo), medagiola, medagia, madagion, ribon, rabon, fagaro, arbun (Veneto), pagello rosso (Lazio), lutrino, lustrino, luvaro (Campania), fraru, frajo, etr (Puglia), pissogna (Calabria), ‘uvaro, aluvaro, mucco rosso, luuru, brogagnanu, pragagnanu, mazzucchi, propagnatu (Sicilia), lemaro, murudu, pagellu eru (Sardegna), pandora (Inglese), pageot rouge (Francese), pagel, breca (Spagnolo), lithrìni (Greco),

CARATTERISTICHE: pesce dal dorso color salmone, o rosso scuro, con fianchi rosei argentati, con numerose piccole chiazze azzurrognole. Macchia azzurra sopra gli occhi. Ventre bianco roseo. Se in atteggiamento difensivo la livrea cambia, con fasce verticali di colore rosso scuro. L’opercolo è orlato di rosso. Pinna dorsale lunga, pettorali anch’esse lunghe, falciformi, superano l’ano. In frega da giugno a settembre, da aprile a novembre secondo altri autori. Pagello

DIFFUSIONE: specie demersale e gregaria, che si spinge non oltre i 300 m di profondità, di solito vive dai 20 a 100 m. I giovani vivono in prossimità della costa ed in inverno scendono in acque più profonde; le forme adulte vivono su fondi coralligeni, sabbiosi, fangosi e melmosi. E’ frequente in Mediterraneo, alto Adriatico, Mar Nero e lungo le coste atlantiche d’Europa sino a quelle della Gran Bretagna. Le maggiori catture si riscontrano in Alto Adriatico ed in Sicilia.

PESCA: pescato in tutto il Mediterraneo: catturato principalmente con reti a strascico, reti a traino pelagico (volanti), reti da posta, palangari di fondo, nasse e lenze a mano. In Italia è pescato soprattutto nei mari attorno alla Sicilia ed in Alto Adriatico.

Pagello al limone - per 4 persone -

Squamate il pesce, pulitelo internamente, lavatelo bene ed asciugatelo.Praticate sulla superficie del pagello da una parte sola, dei tagli paralleli tra di loro e trasversali quindi salatelo e pepatelo internamente poi appoggiatelo su una teglia ben unta con due cucchiai d’olio. Tritate l’aglio con il prezzemolo, amalgamate al trito il pangrattato, il pepe e due cucchiai d’olio. Cospargete il pesce da entrambi i lati, con il composto preparato. Lavate il limone, poi tagliatelo dapprima a metà per il lungo e poi a fettine. Sistemate le fettine più lunghe nelle ferite praticate sul pesce e le altre intorno. Irrorate con il resto dell’olio e cuocete il pesce in forno a 200 °C per circa 25 minuti.

PROFILO NUTRIZIONALE

g/100 g di parte edibile fresca

Grammi *

Parte edibile
Acqua
Proteine
Lipidi
-di cui saturi
-mononsaturi
-polinsaturi
Carboidrati
Calcio (mg/100g)
Ferro (mg/100g)
Zinco (mg/100g)
Potassio (mg/100g)
Fosforo (mg/100g)

-
-
18.8
1.1
0.39
0.26
0.45
-
34.0
4.3
1.6
690
218

* dove non altrimenti specificato